Tenere l’ufficio pulito ordinato: su che cosa concentrarsi

0
159

Facile dire di tenere pulito e ordinato l’ambiente di lavoro, come può essere ufficio, ma occorrerebbe specificare quali sono i punti su cui concentrarti di più, cioè quali sono i dispositivi e gli spazi che richiedono tali operazioni.

In tutti gli uffici ci sono scrivanie da pulire e igienizzare, ma anche una serie di oggetti e dispositivi elettronici da cui bisogna eliminare ogni traccia di sporco dove potrebbero proliferare germi, batteri, bacilli, etc. Nonostante compito degli addetti alle pulizie, non è ben educato lasciare un porcile da pulire. Per mantenere una corretta igiene anche nel tuo ufficio, ecco cosa dovresti pulire regolarmente con attenzione.

La tastiera del computer

Forse non sai che le tastiere dei computer sono un avere proprio ricettacolo di germi. Tra i tasti, infatti, si va a depositare una grande quantità di sporcizia che dovresti rimuovere regolarmente. Non solo polvere, ma potresti trovare pelle, capelli, briciole e quant’altro. Inoltre, anche solo digitare sulla calcolatrice grafica crea sporcizia.

I germi si diffondono dalle mani alla tastiera perciò dovresti ribaltarla regolarmente, anche per prevenire dei depositi che blocchino I tasti durante la digitazione.

Le scrivanie e i piani di lavoro

Scrivanie sporche e piani di lavoro impolverati rappresentano anche una fonte di malcontento. Lavorare in un ambiente di lavoro tenuto male, incide negativamente sulle prestazioni dei singoli dipendenti. Per favorire il lavoro e anche la creatività, ricorda di tenere in ordine la tua scrivania affinché le operazioni di pulizia vengono agevolate al massimo.

Infatti, gli addetti alla pulizia non possono svolgere correttamente il loro lavoro se abbandoni carte, documenti e altri documenti in modo disordinato sulla scrivania.

I monitor e gli schermi

Anche gli schermi e i monitor necessitano di regolari operazioni di pulizia soprattutto perché un display touch pieno di impronte è brutto da vedere. Immagina poi lo sporco che dalle mani arriva allo schermo che poi avvicini ai tuoi oggetti personali favorendo la proliferazione batterica.

Il microonde nella zona ristoro

Se anche nel tuo ufficio è presente un’area ristoro o una piccola cucina a disposizione di tutti i colleghi, bisogna preoccuparsi anche della pulizia del forno a microonde. Per favorire un ambiente di lavoro positivo e piacevole, dovresti fare attenzione alla pulizia dei residui di sporco nel microonde che possono anche causare cattivi odori.

Lo stesso vale per la macchinetta del caffè che dovrebbe sempre essere ben pulita perché tutti i colleghi possano usufruirne e regalarsi un minuto di relax tra uno compito e un altro.

I cestini della spazzatura

Nonostante i cestini vengono svuotati periodicamente dagli addetti alle pulizie, se ci getti dentro qualche rifiuto umido, questo può dare origine a cattivi odori che si espandono nello spazio di lavoro. Lavorare con la puzza di frutta marcia sotto al naso, non è piacevole per nessuno.

Alcuni prodotti possono creare i liquidi che colano su carta e altri rifiuti generando una situazione davvero poco piacevole e addirittura malsana. Quando produci rifiuti maleodoranti, dovresti occupartene subito per evitare anche malumori e attirare le antipatie dei colleghi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here