Guida completa alla sindrome del colon irritato: che cos’è, sintomi, cause e rimedi

0
63

Che cos’è il colon e quando si parla di sindrome del colon irritato

Si parla di colon per indicare la parte dell’intestino crasso, cioè la parte che inizia dalla valvola ileocecale fino al retto. Alcuni credono che il colon sia solo la parte finale ma invece si parla di un tratto molto più lungo che si muove per contrazioni e distensioni per via del sistema nervoso. Quando questo sistema nervoso è alterato a causa di condizioni di stress, è facile che questo tratto si irriti e provochi sintomi molto vasti che sono proprie del colon irritabile. Si parla di questa patologia non per eventi sporadici che sono invece riconducibili a virus e batteri ma quando la situazione si ripete nel tempo. Devono infatti esserci più episodi nel corso dei mesi precedenti.

Per poter fare una diagnosi precisa di questa sindrome, si deve andare dal proprio medico curante che prenota una colonscopia che ha lo scopo di verificare quali sono le condizioni delle mucose interne. La colite, altro nome per indicare la stessa patologia, colpisce molte persone circa 1 su 5, pari al 20% della popolazione. Si presenta sia in uomini e donne e spesso tra l’adolescenza e i 30 anni.

Quali sono i sintomi della sindrome

La sindrome del colon infiammato comprende uno spettro piuttosto ampio di sintomi, iniziando da episodi di stipsi e costipazione a cui segue diarrea e urgenza di andare in bagno nei giorni successivo precedenti. Le feci possono essere liquide con anche presenza di muco. Si può avere anche la sensazione di non essersi svuotati completamente. Altri sintomi sono gonfiore addominale, gas, flatulenza e meteorismo. Acidità di stomaco, gastrite, nausea, vomito e anche reflusso completano il quadro. Tutti questi sintomi possono provocare anche stanchezza, perdita di peso e mal di testa.

Quali sono le cause che provocano la patologia

I ricercatori ancora non hanno chiarissime le cause del colon infiammato che pare sia scatenato da un eccesso di stress che altera il sistema nervoso, responsabile del controllo dei movimenti intestinali. Una delle teorie più accredita sostiene che encefalo e intestino siano strettamente collegati da una rete di nervi la cui comunicazione viene alterata da aventi come lo stress quotidiano, stai di ansia, le preoccupazioni etc. Le modifiche nel sistema immunitari si ripercuotono sull’intestino, creando alterazioni nel delicato equilibrio batterico che è deputato alla digestione. Alcuni cibi possono esser particolarmente irritanti e problematici da digerire per lo stomaco e l’intestino che ne vengono invece irritati.

Quali sono i rimedi e le cure: sia farmacologiche che naturali

Per ora, non esiste una cura per il colon infiammato ma si può intervenire sui sintomi, avendo così sollievo. I metodi possono esser farmacologici ma in questo caso è sempre meglio sentire prima il medico di fiducia per capire come agire al meglio e non avere controindicazioni o interazioni con altri farmaci. Ci sono per molto metodi naturali che hanno il vantaggio di non avere controindicazioni. Per esempio, bere molta acqua o tisane rilassanti con camomilla o melissa dà sollievo dai dolori e aiuta a rilassarsi anche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here