5 diverse pose per il parquet

0
104

La posa a correre

La posa più classica per un parquet a Roma è quella cosiddetta a correre o anche a cassero regolare. Si posano i listelli una fila per volta, iniziando dall’angolo opposto a dove sta l’ingresso della stanza. Si deve posare lungo una parete e poi proseguire fino ad aver completato tutta la stanza. Il rimo listello di ogni fila sarà o intero oppure tagliato a metà così da creare un disegno regolare, da qui il suo nome, con le fughe, cioè gli spazi tra un listello e gli altri. È la tipologia più classica che però spezzetta un po’ la superficie, soprattutto se si usano listelli piccoli, e ha anche molto scarto perché difficilmente l’ultimo listello di ogni fila potrà essere riutilizzato nella successiva.

Il cassero irregolare

Il cassero irregolare è una variante della classica posa a correre. I listelli del parquet a Roma, invece di essere messi o interi o a metà all’inizio di ogni fila, hanno misure variabili così che il disegno creato delle fughe non è regolare, da qui il suo nome. È un tipo di posa perfetta per mettere in mostra la bellezza di un essenza di legno ricca di sfumature, venature e nodi.

La posa obliqua

Sempre iniziando dall’angolo opposto rispetto all’ingresso, il listello non viene messo parallelo alla parete ma a 45° procedendo così per tutta la lunghezza. È una ottimo sistema che permette di assecondare anche alcuni difetti di case vecchie, come i muri un po’ storni ma va tenuto conto che ci sono da fare più tagli. Adatta per qualsiasi tipo di formato, la posa obliqua è molto bella da vedere su ogni essenza di parquet a Roma.

La posa a spina di pesce

Con la posa a spina di pesce, i listelli vengono messi obliqui e la testa di uno va a finire nel fianco dell’altro, creando una sorta di L

La posa a spina ungherese

Questa variante per la posa del parquet a Roma prevede che i listelli vengano messi in obliquo ma tutti allineati lungo una linea centrale che viene accennata sul fondo. Tutti i listelli devono essere tagliati perché possano allinearsi perciò le ore di lavoro richieste sono parecchie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here