Un angolo di paradiso in Brianza: Imbersago e l’Adda

Imbersago è un caratteristico paese situato alla destra del fiume Adda,nel cuore verde della Brianza, ricco di chiese e monumenti di particolare bellezza e interesse storico.

Il centro del borgo è situato a monte del fiume. Nella piazza vi è la chiesetta di S. Paolo, all’interno sono conservati molti dipinti del XVII-XVIII secolo. Accanto alla chiesa vi è la torre medioevale, risalente al X secolo, recentemente ristrutturata. Scendendo verso la strada si incontra il Santuario della Madonna del Bosco. un  pregevole monumento seicentesco del Barocco lombardo Esso sorge in posizione panoramica sulla Valle dell’Adda.

L’attrattiva principale  di Imbersago  è rappresentata appunto dal fiume Adda e  dalle passeggiate tra le colline dei dintorni; sicuramente da  vedere è il Traghetto di Leonardo  un particolare tipo di traghetto a mano, che prende il nome dal suo presunto inventore, Leonardo da Vinci. E’  un’imbarcazione guidata lungo un filo che sfrutta la corrente per muoversi da una sponda all’altra dell’Adda trasportando persone, biciclette e persino automobili per una minima somma. Dal piazzale del traghetto, dove sostano in permanenza cigni, germani, e gabbiani si può risalire per una bella passeggiata a piedi o in bicicletta lungo lo sterrato fino a Brivio o scendere verso Paderno con il suo ponte e le sue centrali.  Il traghetto veniva utilizzato da Papa Giovanni XXIII,  che da Sotto Monte per raggiungere in pellegrinaggio il Santuario della Madonna del Bosco, era solito transitare sul traghetto. Ormai da anni l’amministrazione locale di Imbersago ha fatto collocare una lapide in marmo per ricordare i suoi passaggi.

Da Imbersago inizia inoltre il percorso lungo l’Adda dell’Ecomuseo  di Leonardo da Vinci, inaugurato nel 2006 dal parco Adda Nord. Lo scopo del museo è la valorizzazione del locale patrimonio naturalistico, ingegneristico, architettonico e storico, con particolare attenzione alle testimonianze del passaggio di Leonardo da Vinci, che in questì luoghi  compì diversi studi in campo idraulico, quando era al servizio di Ludovico il Moro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *