Atalanta-Inter : il nostro pronostico

La prima giornata di ritorno della Serie A è alle porte.

Tra circa mezz’ora infatti, in orario da Serie B, sarà di scena il primo anticipo ovvero quello tra Atalanta e Inter. Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia si affronteranno due compagini che sotto il profilo dei risultati non stanno certamente vivendo un periodo brillante della loro stagione. La squadra guidata da Roberto Mancini, si presenta infatti all’appuntamento venendo da due sconfitte nelle ultime tre giornate, 6 punti persi contro Lazio e Sassuolo che hanno determinato la perdita della prima posizione in classifica e il titolo di campioni d’inverno, andato al Napoli.

L’Atalanta dal canto suo, dopo essere stata lodata quale una delle sorprese del campionato insieme ad Empoli e Sassuolo, ha perso le ultime quattro partite, stabilizzandosi a metà classifica, e come se ciò non bastasse ha perso il suo punto di riferimento difensivo: Gabriel Paletta. L’italo-argentino sarà assente per un mese.

IL NOSTRO PRONOSTICO: UNDER 2,5     /     2

La partita vedrà in scena due squadre che presentano qualche problema di troppo ad andare in rete e, al contrario una buona capacità di difendersi. L’Inter, ha infatti fin qui realizzato solo 24 reti nelle 19 gare disputate. Poche per una formazione che ha guidato la graduatoria fino al diciottesimo turno. Al contempo, con dodici reti subite è la migliore difesa del campionato.

Stesso discorso per l’Atalanta: 20 gol fatti sono pochini, ma i 23 subiti , relazionati con la posizione in classifica occupata non sono poi tanti. Ha fatto meglio di squadre che la precedono come la Lazio (27) e allo stesso modo di Milan ed Empoli.

Certamente l’assenza di Paletta peserà e le sette marcature subite nelle ultime tre gare raccontano una squadra in flessione e maggiormente permeabile che nelle gare precedenti. Tuttavia è lecito ritenere che l’importanza dell’impegno donerà stimoli  che sono mancati ultimamente agli uomini di Reja, che proveranno a giocarsela a testa alta evitando però di sbilanciarsi troppo, con il trio mediano composto da Kurtic, Cigarini e De Roon cui spetterà il compito di fare da collante continuo con la difesa al fine di garantire un’adeguata protezione. In questo campionato agli orobici sono mancati i gol delle punte e, nonostante Denis abbia nell’Inter una delle sue vittime preferite, la punta argentina non partirà dal 1′ e le difficoltà a capitalizzare le occasioni create saranno il leitmotiv anche della gara odierna, considerando anche che gli avversari vantano la miglior coppia difensiva del campionato.

L’Inter, dal canto suo tenterà come sempre di proteggersi per poi far male nelle ripartenze, potendo contare su un tridente di tutto rispetto: Jovetic-Icardi-Ljajic. Jo-Jo non è certamente in un ottimo momento, Ljajic ha dimostrato nell’ultima gara grande spirito di iniziativa, un po’ di sfortuna ma anche molta imprecisione. Colui che potrebbe sbloccare il match è Icardi. Non sarà facile proprio per via della buona organizzazione e compattezza dei padroni di casa guidati dall’esperto Reja, ma la presenza di un tridente contro una difesa a tre, a meno di un lavoro eccezionale degli esterni Conti e Dramé è una chiave importante e che dovrebbe consentire all’Inter di fare sua la partita, anche se di misura.

RISULTATI PROBABILI: 0-1 , 0-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *