Piemonte: allerta gialla, rischio valanghe

Pericolo valanghe in Piemonte. Nelle prossime ore, si diffonderanno nella regione del Nord Italia masse di aria di origine polare marittima, accompagnate da flussi umidi e intensi.

E’ allerta gialla, a partire da questa notte e per le successive dodici ore, arco di tempo in cui precipitazioni anche intense porteranno la quota neve tra i 400 e i 700 metri; il livello scenderà fino a 200-300 metri a sud del Po.

Le possibili valanghe, determinate dagli accumuli di neve e dalle raffiche di vento che, sulle vette alpine, accompagneranno le precipitazioni,  rappresentano la minaccia più seria. Le zone interessate sono i rilievi del Cuneese, le Alpi Pennine e Lepontine.

Più precisamente, secondo quanto diffuso da Arpa Piemonte sarebbero attesi fino a 50-70 centimetri di neve sul settore meridionale e sui rilievi delle Alpi Lepontine e Pennine. Sono inoltre possibili accumuli tra i 10 e i 20 centimetri in pianura nel cuneese.

Nel pomeriggio di domani dovrebbe gradualmente migliorare la situazione, anche per via della comparsa di raffiche di vento foehn nelle vallate alpine occidentali.

 

Fonte: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *